Come Coltivare il Pisello Asparago

Il pisello asparago è abbastanza diverso dalle altre varietà di piselli coltivati. Si presenta con un fusto compatto e con bei fiori rossi, che daranno frutti con quattro ali, lunghi circa 3,5 centimetri. Questo tipo di ortaggio può essere usato come foraggio per il bestiame o anche come pianta ornamentale. Vediamo come coltivarlo.

Scegli un terreno leggero e ben drenato, in una posizione soleggiata. Distribuisci quindi un fertilizzante generico a formula equilibrata un paio di settimane prima di seminare o trapiantare a dimora il pisello asparago. Ricordati che questa varietà soffre molto il gelo. Tieni conto di questo fattore quando scegli la data della semina. Il mese più adatto è maggio, quando i pericoli delle gelate sono passati.

Metti i semi ad un intervallo di 10 o 15 cm in solchi profondi circa 3 cm e distanti fra loro 30 cm. Annaffia il fondo del solco prima della semina per facilitare la germinazione. Se abiti in una regione piuttosto fredda, semina invece che nel terreno in un vaso di serra, all’ inizio di aprile. Successivamente andrai a trapiantare i semenziali a dimora alla fine del mese di maggio nel modo descritto precedentemente.

Risulta essere importante eseguire la raccolta al momento giusto, cogliendo i baccelli quando sono ancora giovani e lunghi 2 o 3 cm, perchè se aspetti troppo tempo possono diventare rapidamente duri e fibrosi. Per quanto riguarda parassiti e malattie, il pisello asparago viene colpito dagli stessi insetti della varietà di pisello comune, cioè il Tortice. Contro questo parassita dovrai provvedere a nebulizzare la pianta con il disinfestante a base di Fenitrothion.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *