Come Fare un Rammendo

Con i consigli presenti all’interno della seguente guida potrai riuscire a districarti tra i vari tipi di rammendi a seconda delle tue esigenze. Infatti differente sarà il tipo di riparazione se devi aggiustare un taglio netto, oppure strappi e buchi.

Se devi effettuare un rammendo per un taglio netto, eseguilo sul rovescio del tessuto. Per prima cosa devi sfilare da entrambi i lati del taglio tutti i fili e piegarli lateralmente. Per il rammendo ti occorrono fili dello stesso tessuto, che puoi sfilare da un orlo interno del capo da riparare e poi ricostruisci la trama filo per filo.

Per riuscire a rinforzare la zona da riparare fai partire i primi punti di rammendo a circa 1-2 cm dal taglio. Se invece ti trovi a dover rammendare strappi e buchi, bisogna che tu ricostruisca l’intero intreccio d’ordito e di trama. Intorno al buco ti conviene eseguire un taglio netto per poter eliminare tutte le sfilacciature.

I fili necessari al rammendo li puoi ricavare da un orlo interno del capo stesso, poi incomincia a rammendare a circa 1-2 cm dal buco, sfilando sul rovescio un filo per volta. Per ricostruire l’intreccio fai passare prima i fili di ordito, quelli cioè verticali, e poi quelli di trama, gli orizzontali.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *