Come Allestire un Piccolo Orto

Persino in un piccolo patio o su un balcone è possibile aver un minorto, dove è possibile coltivare una serie di piccole verdure delicate, che vanno dalla lattuga ai cipollotti, oppure dal prezzemolo ai fagiolini o fagioli nani. Puoi infatti organizzare un piccolo orto con solo un metro quadro circa, basta che sia localizzato in luogo soleggiato. Tieni presente che è più facile da gestire rispetto a una serie di vasi ed inoltre ti permette di risparmiare sementi e tempo che dovresti sprecare per diradare le piantine oppure per diserbare.

Puoi ricavare un miniorto utilizzando circa un metro quadrato ricavandolo nel proprio giardino un’aiuola sollevata e riempita con del terreno arricchito con humus e concime organico. Oppure lo puoi realizzare su una superficie più dura, dopo averla ricoperta per esempio con del materiale per pavimento. Oppure puoi ricavarlo usando un miniorto in verticale, usando delle cassette di plastica di grande dimensioni, accatastate una sopra l’altra, ricorrendo all’uso di supporti che le trattengano. Dovrai riuscire comunque a creare almeno sedici appezzamenti distinti.

Ricorda di usare legno non trattato se devi delimitare i bordi dell’aiuola destinata a diventare il tuo miniorto.. Ricorda che per riempire il tuo miniorto, qualcunque soluzione decidi di usare,dovresti usare un terriccio composto da humus organico e da terriccio di foglie preparato da te. Per evitare che con il tempo il tuo miniorto venga attaccato da parassiti e da malattie, pratica la tecnica della rotazione delle colture, vale a dire evita di seminare e piantare verdure della stessa famiglia nello stesso appezzamento, per un periodo superiore all’anno ogni tre o quattro. Le verdure ideale per il tuo miniorto sono le zucchine, le erbette,gli spinaci e le insalate, in quanto non creano grossi problemi e non richiedono particolari attenzioni.

Una volta stabilito il come fare il miniorto,quindi delimitandolo con legno o acquistandolo in struttura di plastica, meglio se riciclata, dovrai mettere sopra al tuo miniorto una griglia per dividere la zona in trenta quadrati di circa 30 centimetri ciascuno. Questo ti permetterà di organizzare il tuo orto mettendo diverse colture.. Prepara un terriccio misto con l’uso di humus e privo di erbacce.

Scegli la zona dove organizzare l’orto oppure la zona dove sistemare il tuo orto verticale sul balcone. In entrambi i casi la scelta dovrà cadere su una zona ben soleggiata. dove non si crei zone di ombra. La zona dovrà risultare riparata dal vento. Quindi riempi le varie strutture che hai organizzato con il terriccio. Con una griglia dividi l’ orto in quadrati da 30 centimetri circa.

Quindi scegli le verdure che preferisci. Non sarà necessario coltivare una varietà diversa di verdure in ogni quadrato, infatti potrai seminare e piantare la stessa pianta anche in due o tre quadrati, soprattutto se prenderai in considerazione delle verdure che continuano a produrre frutti per un periodo piuttosto lungo. Devi pianificare gli ortaggi da coltivare al fine di avere sempre a disposizione qualcosa da poter raccogliere.

Infatti, in primavera e in estate oltre all’inizio dell’autunno, potrai gustarti vari tipi di insalate oppure le erbe aromatiche. Cerca di evitare le verdure che hanno tempi di crescita particolarmente lunghe e con delle radici molto profonde come ad esempio i cavolfiori. Metti le verdure più alte come i fagioli e i piselli, nei riquadri posteriori,se si tratta di orto verticale, nella parte più alta; questo per evitare che facciano ombra alle altre piante.

Scava una buca e interra uno o due semi della verdura scelta, quindi ricopri con la terra e procedi innaffiando. Lascia quindi germinare la piante. Se al momento vedrai spuntare più piantine, ricorda di tagliare quelle più deboli con un paio di forbici in modo di non rovinare il resto della pianta. Le piante cespugliose, come ad esempio i pomodori, dovrai mettere una sola pianta nel riquadro; mentre per le piante più compatte, come ad esempio la lattuga o i fagiolini nani, potrai mettere a dimora quattro semi ogni quadrato.. Se invece vuoi piantare delle verdure nane, come le carote o verdure precoci, puoi mettere fino a sedici esemplari per ogni riquadro.

Una volta che avrai raccolto una varietà di verdura, potrai piantare nello stesso riquadro delle verdure che sono dette tardive, come le erbette, aggiungendo pero dell’humus fresco prima di seminare o piantare le nuove piante. Quando avrai raccolto tutte le verdure, dovrai rinnovare il terreno, Per fare ciò dovrai aggiungere all’humus precedente altro humus fresco con del letame oppure rimescola il terriccio e lascia incolto fino alla successiva primavera.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *